Home > Comunicazioni > Schede progetto
Ultima modifica: 1 ottobre 2018

Schede progetto

Si pubblica in allegato la SCHEDA PROGETTO da compilare, a cura del responsabile, per tutte le attività tenute da collaboratori esterni o da docenti di classe che si intendono attivare nell’a. s. 2018/19.

Si precisa che, come proposto dalla Commissione PTOF, per il corrente anno scolastico verrà utilizzato, a seconda delle necessità, un modello per i docenti di classe e uno per realizzatori esterni (associazioni ed enti esterni in genere).

Il modello di scheda progetto per gli insegnanti e per gli enti esterni sarà reperibile anche sul sito della scuola.

Si prega di inviare il modulo compilato  entro e non oltre il 19 ottobre p.v. al seguente indirizzo di posta elettronica:

PTOF@icviaricasoli.it

Per gli enti esterni la proposta di attività dovrà essere inviata sotto forma di scheda progetto con allegati dettaglio del progetto e CV.

La commissione PTOF avrà cura di verificare che le attività proposte siano coerenti con il Piano dell’Offerta Formativa e con il Piano di Miglioramento dell’Istituto.

Si ricorda ai responsabili di progetto di:

  • Nominare il file secondo la seguente modalità: “ordine_di_scuola-nome_progetto.doc” (Es.: medie-adottaunmonumento.doc; oppure: “primaria-muse.doc”; oppure: infanzia-arteinmovimento.doc
  • Inserire la stessa dicitura nell’oggetto della mail;
  • Indicare in modo chiaro all’interno della scheda progetto i nomi ed il numero dei docenti a vario titolo coinvolti, evidenziando per ciascuno il numero di ore, distinguendo ore docenza da ore funzionali.

Scheda proposta progetto a.s. 2018-2019

Premessa PTOF IC via Ricasoli

Il Piano Educativo del nostro Istituto si pone, in un’ottica d’inclusività, l’obiettivo di fornire a tutti gli alunni non solo opportunità di apprendimento, ma anche utili strumenti d’integrazione, di prevenzione del disagio e di potenziamento delle competenze chiave di cittadinanza. Gli insegnanti, convinti che per imparare sia fondamentale stare bene a scuola, pongono attenzione alla relazione educativa, per costruire un clima di fiducia e una motivazione anche affettiva. La metodologia è volta allo sviluppo della cooperazione nel campo educativo e formativo, all’equilibrio nell’insegnamento tra teoria e pratica, tra sapere e saper fare, attuando una didattica attiva, basata sull’“imparare facendo”.

La scuola, per implementare e arricchire l’offerta formativa così da garantire a tutti il diritto all’istruzione, aderisce a:

  • bandi per accedere a finanziamenti;
  • progetti proposti e finanziati dagli enti locali;
  • convenzioni con musei;
  • progetti inclusivi;
  • mediazioni culturali;
  • rete “Accoglienza stranieri”;
  • proposte di associazioni che operano nel sociale.

Nei progetti didattici svolti dalle classi è dato spazio alle nuove tecnologie per approfondire le tematiche trattate, per le attività di documentazione in itinere e finale.

L’Istituto, per migliorare la qualità dell’insegnamento/apprendimento, considera prioritario promuovere le buone pratiche e la ricerca didattica; favorisce l’apprendimento attraverso l’innovazione delle nuove tecnologie nell’ottica di potenziare il raggiungimento del successo formativo.

Al fine di migliorare le competenze chiave di cittadinanza la scuola si avvale di percorsi individualizzati e personalizzati anche con il supporto e la collaborazione dei servizi presenti sul territorio.

Il nostro POF ribadisce l’importanza  della didattica inclusiva nei confronti di tutti gli alunni. L’Istituto, inoltre, cura con attenzione sempre maggiore le relazioni con i servizi sociali e l’equipe dell’NPI per far fronte all’aumento del disagio sociale che inevitabilmente incide sul benessere psico-fisico degli studenti.